Un giorno di pura ispirazione con Hèléne Dujardin. Gnocchetti sardi con feta greca e peperoni rossi

img_3364

Non voglio proprio lasciarla andare, quest’estate. Coi suoi colori e i suoi profumi, voglio che rimanga con me ancora per un po’. Il tempo mi aiuta, con queste belle giornate calde, a tenerla stretta al cuore e a non pensare che siamo già a Ottobre. A Ottobre avrei dovuto avere le idee chiare e le carte pronte e invece sono ancora qui, senza i compiti fatti e con le idee ancora tutte all’aria. A farmi sognare ancora di più a occhi aperti è stato il regalo che mi sono fatta per il mio compleanno, il fantastico workshop di food photography di  Hèléne Dujardin, tenutosi allo studio di Giulia un paio di sabati fa. L’ ambientazione era pazzesca: un bellissimo studio con una cucina enorme, un grande tavolo per noi studenti, qualche centanaia di props per sbizzarrirci nelle nostre foto e un maxi-schermo sul quale Hèléne ha proiettato le sue favolose slide. Il tutto accompagnato da un pranzo delizioso preparato dalla stessa Giulia, ai cui corsi vi consiglio di partecipare appena ne avete la possibilità: qui trovate il prossimo 🙂

Hèléne Dujardin è una fotografa professionista e una blogger molto famosa. Francese di nascita e americana di adozione, le sue foto sono pubblicate a livello internazionale su grandi riviste di cucina, per non parlare delle collaborazioni con case editrici e grandi aziende. Degli scatti di Hèléne amo l’uso sapiente della luce, l’attenzione ai dettagli, la composizione del setting, i colori magnifici.  Allo stesso tempo, ho adorato la sua semplicità e naturalezza durante il corso, la sua intraprendenza e la sua determinazione, oltre al fatto che ha fatto degli scatti meravigliosi in modo tale che sembrasse la cosa più facile del mondo.

img_3362

Oltre all’aspetto altamente tecnico di questi corsi, essi sono per me una boccata di ossigeno puro: così, armata fino ai denti di determinazione e voglia di fare, sono andata a comprare luce e diffusore con l’idea di mettermi subito al lavoro sui dolci autunnali. Ma come non bastano un paio di occhiali a fare un intellettuale, così non sono sufficienti due attrezzature nuove a fare lo scatto perfetto:  però ho tutto l’autunno per lavorarci su, quando fuori farà freddo e le giornate grigie saranno una vera sfida per l’obiettivo, quindi niente fretta e niente panico! Perciò oggi eccomi qui, in maniche corte e sandali, che vi pubblico una ricetta ancora molto estiva, con gli ultimi peperoni della stagione, mentre già zucche e castagne fanno la loro apparizione sui banchi dei fruttivendoli. Semplici e divertenti da presentare, gli gnocchetti sardi con i peperoni e la feta greca chiudono definitivamente la mia fantastica estate del 2016, forse la stagione più bella che io abbia vissuto da molti anni a questa parte, e spero che lo sia stata anche per voi 🙂

Continua a leggere

Annunci

Gli ultimi soffi d’inverno. Zucca e feta al forno

IMG_3291

Sono gli ultimi soffi d’inverno, lo sento. Così me ne sto qui al calduccio, felpa e playlist preferita, al tavolino da fumo con PC e tazza fumante di thé alla rosa, alla giapponese, a scrivere probabilmente l’ultimo post dell’inverno. Perché questo vento freddo, che scompiglia i capelli e fa lacrimare gli occhi, porta già notizie di primavera. Se inspiro profondamente sento che si prepara una magnifica fioritura.

Mai come adesso ho avuto bisogno di un cambio di stagione. Di aria nuova, di un cambiamento reale, di nuovi profumi, di nuova ispirazione. Ultimamente passo più tempo da sola di quanto ne abbia mai passato in vita mia. Mai un mese è passato così lentamente, mi sento letteralmente ai blocchi di partenza: ho bisogno di fare una lunga corsa nel verde, e non voltarmi più indietro. E intanto penso, leggo, dormo, guardo svogliata tre uova che ormai saranno diventate polli ruspanti e torno a leggere: ma è anche il bello dell’inverno, no?

Continua a leggere

L’insalata che visse due volte e divenne una pastasciutta!

IMG_2454

Questa ricetta nasce come un’ insalatona per palati forti e finisce per diventare un condimento gustosissimo per una pastasciutta. La storia in realtà attraversa quasi un anno, giusto il tempo che tornasse la stagione del radicchio variegato, perchè l’ insalata in effetti l’avevo preparata un anno fa. Sfortuna volle che, mentre ce la mangiavamo e intanto pensavo a quanto ci poteva venire buona una pasta, la stagione di questo radicchio particolare fosse finita, e quindi nulla, quest’insalata rivive oggi la sua seconda vita. Il radicchio variegato ha un sapore delicatissimo, con sentori di nocciola, ed è molto tenero. Ho aggiunto la cipolla cruda, che io adoro in insalata, con l’unico accorgimento di tenerla un po’ di tempo a bagno una volta tagliata… Non che elimini completamente l’ effetto poco conciliante della cipolla in quanto a socializzare, ma come vi dicevo è un’insalata per palati poco raffinati! Se proprio volete ometterla, rimarranno comunque la feta greca, l’ ellenico formaggio fresco di capra, e i pomodorini secchi a dare un gusto deciso alla vostra insalata.

Continua a leggere