Un autunno incantevole e un Curry di cavolfiore

IMG_3293

Adoro il cielo color carta da zucchero di Novembre, la luce tenue e fioca di metà pomeriggio, l’aria fresca e pungente tirata dal vento che muove le foglie gialle. Adoro l’arancio acceso dei cachi sui rami spogli e neri come la pece; questa pioggia incessante che batte sui vetri freddi. Amo l’autunno e amo più che mai questo autunno, per tutto quello che sta portando nella mia vita. Progetti e collaborazioni che non mi concedevo nemmeno di immaginare fino a sei mesi fa, o che spesso sognavo con le lacrime agli occhi. Amicizie nuove, intense, quando il mondo prima mi sembrava un sistema chiuso. Una nuova forza di affrontare i problemi, di essere vicina a chi mi è vicino, di cercare soluzioni creative dove non sembrano esserci uscite facili. E poi ci sono le gioie delle piccole cose: una coperta calda sul divano in due, un buffetto col naso su un nasino nero, un thè alla menta fumante. Cercare il significato preciso di una parola prima di scriverla sul blog, leggere tre libri contemporaneamente, tradurre il testo di una canzone. Svegliarsi presto per prendere il caffè con un’amica, i muffin che cuociono in forno, una zuppa calda con le verdure di stagione.

Continua a leggere

Annunci

Stagioni. Sformato di cavolfiore giallo e ricotta

IMG_3225

“Non si è mai troppo grandi per odiare il cavolfiore”, è il motto del mio compagno. Vi farei vedere la sua faccia quando apre il  frigorifero di questi tempi, visto che è inverno e questo passa il convento, come si dice: la trinità broccolo-cavolfiore-cavolo nero, con variazioni sul tema che vanno dal romanesco al cavoletto di Bruxelles, meno frequentemente il cavolo verza e se, ma solo se, sto davvero morendo di fame il cavolo cappuccio, che proprio non mi piace. Completano il panorama finocchi, patate e carote. E questo è quanto. Però ne ho trovato uno di insolitamente allegro, con questo giallo acceso che contrasta e combatte il grigio piatto di questi ultimi giorni di pioggia fine e incessante, e poiché l’arte di camuffare abilmente delle verdure invise in ricette appetitose torna evidentemente utile per tutte le età, ne ho fatto uno sformato 🙂

IMG_3209

La cucina di stagione, specie quella invernale, mi ha sempre affascinato perché richiede uno slancio di immaginazione superiore, e ritengo anche che si ottengano in questo modo i piatti migliori, perché il gusto di un ortaggio coltivato nel suo periodo di naturale crescita assicura per una buona metà la bontà del piatto. Sono stata generosa con la quantità di ricotta nel mio sformato, per non correre il rischio di dovermelo mangiare tutto da sola.. ma vi assicuro che qualcuno, dopo un iniziale tentennamento, ha chiesto il bis 🙂

IMG_3229

Sformato di cavolfiore giallo e ricotta

1/2 cavolfiore

500 gr. di ricotta di pecora

1 uovo

3 cucchiai di parmigiano

olio evo

sale

pepe

1 noce di burro

pangrattato

Tagliate il cavolfiore a cimette e sbollentatelo 5 minuti in acqua salata, quindi lasciatelo scolare 10 minuti. In una ciotola unite il cavolfiore, la ricotta, sale, pepe, il parmigiano, l’uovo  e due cucchiai di olio e mescolate bene il tutto. Imburrate una pirofila e foderatela di pangrattato, versate il composto e livellate con una spatola. Coprite la superficie con il pangrattato, una spolverata di parmigiano e una di pepe, un filo d’olio e dei fiocchetti di burro e fate cuocere in forno a 190°C per circa 30 minuti. Accendete il grill e fate cuocere ancora 5 minuti.

IMG_3228

Spaghetti speziati con arancio e cavolfiore

IMG_2151

Ho bisogno del Natale. Dei miei parenti, dei pasti luculliani, di giocare a carte e non pensare più a niente. Degli abbracci, di scambiare regali e pensieri, raccontarsi l’anno trascorso davanti a una tazza di thè, farci i selfie e riderne fino alle lacrime. Natale per me è tutto questo è molto altro, inclusi purtroppo nebbia, grigio, gelo e quindi gli immancabili tosse, raffreddore e febbre 😦 Ma non mi scoraggio, e quest’anno ho iniziato a correre ai ripari in tempo dopandomi con vitamine a go-go, antisettici e antibiotici naturali!

Continua a leggere

Col cavolo! Un lungo inverno e il cavolfiore alternativo

IMG_2128

Quando arriva questa stagione casa mia si riempie di cavoli. Broccoli, verze, cavolini e cappucci, però onestamente il cavolfiore l’ho sempre un po’ snobbato. Fondamentalmente l’odore in cottura ai più non stuzzica l’appetito, il suo sapore un volta cotto è pressochè neutro e se per disgrazia è stato lessato con dell’aceto lo trovo anche fastidioso. Ma questa versione, nella sua geniale semplicità, merita di essere provata. Innanzitutto la cottura in forno ne limita moltissimo il tipico “aroma”, ma soprattutto è troppo più buono! La preparazione è banale, la cottura molto veloce e una volta pronto può essere accompagnato da un pesto preparato sul momento con qualunque cosa abbiate in casa, una granella di frutta secca o una grattata di pecorino.. l’inverno sarà lungo quindi liberate la fantasia! Continua a leggere