Tempo di esami. Torta banane e cocco

IMG_3258

Sono settimane particolari, queste. Sono settimane di bilanci e di decisioni che non avrei mai pensato di prendere fino a qualche mese fa. Seriamente dico, facendo il passo. Così, un passo dopo l’altro eccomi qua, in un’ attesa finalmente diventata serena di ciò che sarà esattamente come doveva essere. Ma sono anche settimane di incontri inaspettati, di opportunità da sviluppare, di nodi che si sciolgono. Di sorrisi e di colpi di fortuna. Di  me che finalmente mi rivedo bella, dopo essermi sentita così improvvisamente vecchia come a Settembre, che suonati i trentacinque mi sono sentita cadere il mondo addosso. Non sposata, non mamma, non carriera, non un sacco di cose, insomma. La vita può essere alquanto difficile, quando siamo dei giudici di noi stessi troppo spietati… e ora è tempo di esami. Ma quest’anno non poteva iniziare meglio: perché ho smesso di ragionare nella scatola, -non so se si dice anche in italiano, ormai ho preso una piega anglofona a tratti inquietante, but anyway 😛 – ho preso coraggio e finalmente ho iniziato. A mettere in discussione tutto un sistema, a comprendere che posso scegliere opzioni diverse, che di scritto nella mia vita non c’è altro che quello che decido di scrivere. Ad un attento esame di tanti aspetti della mia vita troppi sono stati trovati mancanti: è allora tempo di prendere coraggio, e di iniziare almeno a provarci, a cambiare qualcosa 🙂

Continua a leggere

Annunci

Di start-up e banana bread

IMG_2014

Complice il week-end lungo, mi sono concessa una giornata di ozio assoluto. Mi sono annoiata terribilmente e ho concluso la serata con un illuminante reportage su cosa significhi fare start-up a seconda dell’angolo di mondo in cui risiedi. Mi sono svegliata il giorno dopo immensamente triste e ho cucinato sei ore. “Ci vuole un fisico bestiale”, diceva una canzone che ascoltavo da bambina. Si, eccome se ci vuole. Ho passato un mese allucinante, faticoso, necessario. Il dolce far niente non fa proprio per me, ho da fare, ho voglia di fare. Ma ho la sensazione di cercare l’onda perfetta in aperta campagna. Così sono stanca ma non posso dormire. Leggo, scrivo, cucino, penso, fotografo. Mi documento. Stacco pagine dai giornali. Attacco post-it. Cerco di evitarmi tutte le cose che non ho più voglia di fare, faccio economia di tempo e di energia, due cose di cui ora più che mai ho proprio bisogno… Continua a leggere