Eredità familiari. Il bigolotto di mele

IMG_1801

Sono figlia di migranti. Il frutto di traiettorie incrociate, in qualche modo predeterminate dalla Storia, quella con la S grande, quella che chiama “le masse” milioni di uomini e di donne in movimento, alla ricerca di una vita migliore, per sé e per le loro famiglie. Provenienti dagli angoli opposti del Paese, ma spinte dalle stesse motivazioni, le famiglie dei miei sono confluite nella grande, grigia metropoli alla fine degli anni Sessanta. I due giovani migranti si sono conosciuti poco dopo: un destino in comune, chissà, tante cose di cui parlare, e da cosa nasce cosa e fra queste, io. Vent’anni dopo i due ancor giovani migranti lo hanno fatto di nuovo, con le stesse motivazioni delle loro famiglie. Forse è per questo che sono come sono, il movimento ce l’ho nel sangue, il cambiamento mi esalta, i traslochi mi mettono allegria, in ogni luogo mi sento a casa e in qualche modo non mi sento mai a casa… Continua a leggere

Annunci